cabine elettriche di trasformazione mt-bt
Cabine Elettriche: manutenzione di una cabina di trasformazione mt-bt
17 Luglio 2019
tipi di impianti di depurazione
Tipi di impianti di depurazione: quali scegliere?
30 Agosto 2019

A cosa servono le vasche monolitiche?

vasche monolitiche prefabbricate

Le vasche monolitiche prefabbricate sono adatte al contenimento di sostanze liquide e solide o alla realizzazione di impianti come:

  • riserve idriche antincendio;
    • serbatoi per acque di irrigazione;
    • serbatoi per acque potabili;
    • stazioni di sollevamento acque chiare e di rifiuto;
    • impianti di trattamento chimico, fisico e biologico;
    • vasche per impianti prima pioggia;
    • separatori di liquidi leggeri;
    degrassatori e disoleatori.

Esse sono prodotte a struttura monolitica auto-portante, spesso in calcestruzzo armato vibrato, tali da garantire una omogeneità di superficie sia interna che esterna.

Il calcestruzzo utilizzato per la realizzazione degli elementi prefabbricati è mescolato a idonei fluidificanti -impermeabilizzanti al fine di ottenere adeguata protezione contro le infiltrazioni d’acqua per capillarità.

Lo spostamento e il sollevamento della vasca è consentito attraverso golfari di sollevamento annegati nel solaio di fondo.

Le vasche monoblocco prefabbricate sono progettate e realizzate in condizioni d’uso standard che prevedono la posa in opera interrata con soletta di copertura carrabile/non carrabile disposta a filo pavimento e con caratteristiche di terreno ordinario e parametri geotecnici pari a:

  • suolo di categoria C;
  • condizione topografica T1;
  • classe d’uso II;
  • peso specifico: g = 1800 daN/m3;
  • angolo di attrito: f = 32°;
  • coesione: c= 0 daN/cm2

I vantaggi principali delle soluzioni monoblocco (soluzioni che evidenzieremo in ultima analisi) sono molteplici e di conseguenza non possiamo fare altro che elencarne i principali in questo schema:

 

  • vasche monoblocco prive di giunzione;
  • massima impermeabilità;
  • collaudo di tenuta effettuato prima della consegna;
  • resistenza statica;
  • facilità di posa ed installazione;
  • riduzione dei costi di messa in opera;
  • ampia gamma di coperture e chiusini abbinabili;
  • fornitura, su richiesta, di attacchi o giunzioni per il collegamento in serie dei prefabbricati.

Le vasche prefabbricate possono essere prodotte in varie misure e tipologie a seconda delle specifiche esigenze ed usi:

vasche prefabbricate per liquami: utilizzate in campo zootecnico per lo stoccaggio e lo scolo di liquami derivati dall’allevamento del bestiame.

vasche prefabbricate in cemento: assicurano una assenza totale di perdite idrauliche e di relative infiltrazioni nel terreno e vengono utilizzate per lo stoccaggio di sostanze liquide e solide (acque potabili, acque chiare e meteoriche, acque di rifiuto e da processi industriali, liquami, polveri di qualsiasi tipo, sementi, mangimi, salamoie)

vasche prefabbricate modulari: costituite da una serie di componenti modulari in calcestruzzo armato stabilizzati da idonea armatura, fuoriuscente dalla base interna dell’elemento, che viene incorporata nel getto del pavimento.

vasche prefabbricate per fitodepurazione: per il trattamento di acque reflue per sistemi abitativi

vasche prefabbricate per depurazione: garantiscono il riutilizzo delle acque reflue per garantire la salvaguardia delle riserve idriche.

vasca sollevamento prefabbricata: utilizzate per il rilancio delle acque reflue civili e industriali ed acque potabili

vasche monoblocco prefabbricate in c.a.v:   sono vasche in cemento armato vibrato utilizzate per gli accumuli di acque meteoriche, le alimentazioni idriche antincendio o gli accumuli provvisori di acque reflue non ancora trattate.