Interconnessione e Cabina 4.0 – Come funziona il software di gestione da remoto

Il piano Industria 4.0, oggi Transizione 4.0, ha introdotto “l’interconnessione”, un’evoluzione delle tecnologie digitali che porta ad una maggiore cooperazione tra impianti, persone e informazioni all’interno delle aziende.

L’interconnessione rappresenta un passaggio epocale in ambito tecnologico attraverso l’uso dell’automazione e dell’informatica. Nella innovativa industria 4.0, il profondo processo di rinnovamento digitale relativo alle macchine industriali, vede protagonista la manifattura e la catena di montaggio.

Attraverso i sistemi di interconnessione è possibile scegliere di ammodernare strutture e processi produttivi tramite incentivi ed agevolazioni a supporto dell’industria 4.0.

Rientra negli interventi ammissibili e nei vantaggi previsti dalla Transizione 4.0 anche la Cabina Elettrica di Trasformazione nella sua nuova veste interconnessa. La cabina elettrica interconnessa è uno strumento indispensabile al sostegno delle nuove strumentazioni aziendali ed è essa stessa oggetto di sgravi consentendo il supporto della produzione così rinnovata ma anche di ottimizzarne la gestione.
La cabina elettrica interconnessa 4.0 infatti consente di monitorare a distanza il sistema aziendale e di intervenire laddove ve ne sia la necessita.

Tutti i vantaggi della Cabina 4.0 sono legati ad un software evoluto dotato di un monitoraggio continuo che permette di comunicare sempre più dati, grazie alla presenza di dispositivi connessi riducendo così tempi di fermo impianto, focalizzando con estrema precisione la linea da disattivare in caso di mal funzionamento ed operando in maniera tempestiva grazie ad un sistema di alert costante.

IL SISTEMA DI INTERCONNESSIONE 4.0

Il Sistema di interconnessione 4.0 è un software personalizzabile in cloud. L’alto grado di personalizzazione ne definisce una delle caratteristiche principali, consentendo all’utilizzatore di adattare visualizzazione e funzioni dalle dashboard di sistema, ai report periodici in base alle esigenze specifiche. La possibilità di gestire algoritmi complessi consente al sistema di notificare Alert su qualsiasi condizione di funzionamento (superamento valori di soglia, assorbimenti fuori orario, etc.). La funzione Alert consente di ridurre gli sprechi e migliorare la gestione degli impianti, supportando il servizio manutenzione. Grazie all’interconnessione del quadro elettrico MT e del quadro elettrico BT è possibile produrre informazioni utili per l’ottimizzazione del sistema completo, sia dal punto di vista dell’efficienza che dell’affidabilità operativa. Il sistema consente sia operazioni di monitoraggio dei parametri elettrici, sia operazioni di attuazione direttamente sugli interruttori presenti nei quadri, suddivisi in base alle voci riportate in seguito:

  • MONITORAGGIO BT
  • GESTIONE/ATTUAZIONE BT
  • MONITORAGGIO MT
  • GESTIONE/ATTUAZIONE MT

SISTEMI DI MANUTENZIONE – DIAGNOSI – CONTROLLO

La piattaforma del sistema di interconnessione consente di effettuare azioni di telediagnosi ed il controllo da remoto.
In questo modo la manutenzione potrà essere gestita con accesso diretto, tramite login, consentendo di operare direttamente sulla cabina di trasformazione. La tempestività del sistema è garantita anche della generazione automaticamente alert ed allarmi che potranno essere analizzati prontamente da remoto. In caso di criticità persistenti, si può programmare un intervento tecnico in loco.

MONITORAGGIO CONTINUO

L’architettura di sistema in dotazione alla cabina di trasformazione MT/BT consente di monitorare i parametri elettrici mediante sensori in grado di rilevare costantemente diversi indicatori. Tra i vari parametri, è anche possibile eseguire il monitoraggio del fattore di potenza cosϕ e, laddove l’analizzatore di rete rilevi un valore al di sotto della soglia critica, in automatico il sistema di interconnessione interviene generando un alert.

In questo modo è possibile evitare di incorrere in penali dovute al superamento di tale valore limite, che corrisponde ad un’energia reattiva superiore al 33% dell’energia attiva. I dati di monitoraggio e gli alert generati possono essere esportati in tabelle, personalizzabili con filtri temporali, parametri di interesse, nonché i vari apparati che compongono il sistema: Quadro di Media Tensione, Trasformatori e Quadro di Bassa Tensione.

Tramite l’apposita funzione “Export CSV”, è possibile creare file.csv, consultabile anche attraverso l’applicativo Microsoft Excel, contenete la lista dei dati esportati dalla piattaforma.